I RACCONTI DI DUE AMICHE CHE VIAGGIANO LOW COST CON LO ZAINO IN SPALLA
29
Mag
2020

Un’estate in italia:Ponza piccolo gioiello della costa laziale

Ponza. Incantevole e meravigliosa Ponza. Noi Zingarelle l’abbiamo scoperta da pochissimo. Ma da quando l abbiamo scoperta non passa estate che non approfittiamo per tuffarci in quel mare stupendo a poche ore da Roma. Quest’anno abbiamo deciso di dedicarci all’italia e quindi perché non darvi qualche suggerimento per passare il primo weekend d’estate in un posto incantevole senza spendere una fortuna?

Primo suggerimento: come arrivare?

Il porto di Terracina

Il modo più economico per arrivare a Ponza è sicuramente quello di prendere un traghetto da Terracina. Il costo è di circa 10 euro se riuscite a sistemare tutto in un bagaglio a mano. Laziomar é la compagnia che si occupa dei trasporti e quest’ anno visto le misure cautelative richieste hanno già predisposto una particolare attenzione al protocollo. Saranno obbligatorie le mascherine. Ma stiamo imparando a conviverci!

Dove alloggiare?

Ponza non è sicuramente economica, ma si possono trovare ottimi compromessi affittando una casa vacanza. Ricordatevi solamente di scegliere come posizione vicina al porto turistico. Purtoppo la movida di Ponza è concentrata intorno a quella zona quindi per evitare di rimanere bloccati in casa o dover prendere un taxi vi suggeriamo di prenotare in base a questo suggerimento. Ne varrà sicuramente la pena.

Cosa vedere?

Inutile dirlo. È Obbligatoria una gita con la Cooperativa barcaioli ponzesi! Sono fantastici. Noi ci siamo andate più volte. È stato meraviglioso. Vi offrono la visita di Ponza e palmarola intervallata da vari bagni in acque cristalline a circa una trentina di euro comprensiva di pranzo. Direi che si può fare no? 🙂

Le meravigliose acque di Palmarola

La seconda giornata invece potete trascorrerla al Frontone. La spiaggia si raggiunge facilmente con taxi boat in pochi minuti arriverete in questo enorme arenile che vi lascerà letteralmente senza fiato. Io non avrei mai immaginato di trovare un mare così meraviglioso. Così vicino a casa.

Le Zingarelle spiaggiate

Questa è la prima pillola dei nostri suggerimenti per esplorare un po’ la nostra Italia. Siamo consapevoli che da viaggiatori la delusione e l amarezza siano tante. Lo sappiamo. Abbiamo perso anche noi svariati viaggi. Abbiamo sofferto l angoscia di non poter uscire di casa. Noi. Sempre con la valigia in mano. Questo virus ci ha però ricordato di piccole cose per le quali gioire. Incontrare un amico. Passeggiare a piedi nudi sulla sabbia. Sentire il mare che bagna i nostri piedi. Impariamo a ripartire da qui. Dalle piccole cose. Da un Weekend vicino casa con tutte le accortezze che possiamo mettere in atto.

Riprendiamoci un po’ di vita. E un po’ di zainetto in spalla.

Leave a Reply